L’avevamo promesso e abbiamo mantenuto la promessa.

Stamattina abbiamo depositato in Corte di Cassazione la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre la Next Generation Tax.

L’Italia ha un problema di disuguaglianze.

L’1% più abbiente possiede il 25% della ricchezza complessiva nazionale, mentre il 60% più povero si deve accontentare del 15%. Un’ingiustizia insopportabile.

Per questo vogliamo introdurre la Next Generation Tax.

Una tassa per ridurre le tasse al ceto medio e ai tanti che sono in difficoltà e a vantaggio delle giovani generazioni, consapevoli che la più grande ricchezza è il futuro.

Vogliamo così andare incontro alle esigenze di milioni di famiglie, per le quali anche lo studio e la formazione dei propri figli è diventato un lusso insostenibile.

Vogliamo aprire un dibattito sul futuro del nostro Paese. ��E vogliamo farlo nelle piazze, per le strade, con te.

Perché il Parlamento non osa nemmeno discuterne. Adesso tocca a noi! Organizziamo banchetti, raccogliamo firme, facciamo sentire la nostra voce!